Erunning
per allenatori

Conoscere e utilizzare un modello funzionale del gesto della corsa può indubbiamente portare notevoli vantaggi all'allenatore che vuole ottimizzare le capacità di performance dei propri atleti.

Permette di monitorare la tecnica specifica di corsa e di scegliere i mezzi più opportuni per migliorarla, consente di utilizzare feedback adeguati a migliorare il gesto in accordo con il processo d'allenamento, permette ad allenatore ed atleti di condividere un linguaggio comune per confrontarsi sui deficit riscontrati e sulle diverse possibilità di miglioramento, fornendo un parametro di gestione del carico allenante in differenti situazioni.

 

E' importante sottolineare che la corsa è un'azione molto complessa e difficile da analizzare, e che ogni individuo ha caratteristiche proprie e uniche (sesso, altezza, proporzioni corporee, bagaglio motorio, ecc.).

Negli ultimi anni, la ricerca biomeccanica, spinta sia dai produttori di scarpe, ma soprattutto da ingegneri e fisioterapisti, ha prodotto moltissimi studi ed enormi quantità di dati, a volte anche in disaccordo tra loro. Tutti questi risultati, uniti ai fattori legati alla pratica sul campo ulteriormente contrastanti, aumentano ancora di più la confusione su quale sia la corretta tecnica di corsa e sulla sua effettiva utilità rispetto allo schema spontaneo dei soggetti.

La gestione del carico di allenamento è uno dei parametri critici per la supercompensazione e quindi il miglioramento della performance: avere dei parametri di riferimento per quanto riguarda l'efficienza del gesto e la ricerca dei giusti adattamenti in base alla specialità è fondamentale.

 

Il modello funzionale di Erunning permette di analizzare i quattro pattern motori elementari che compongono il gesto della corsa. Una volta individuato il pattern più deficitario è possibile iniziare un lavoro specifico per correggerlo sia attraverso esercizi di coordinazione, forza specifica, equilibrio o elasticità, sia attraverso l'utilizzo di esercitazioni tecniche speciali.

In particolar modo queste ultime, vengono spesso utilizzate con una modalità generale senza particolari enfasi individuali, perdendo di fatto il loro reale significato che è quello di far percepire all'atleta in modo selettivo quali adattamenti ricercare durante la corsa a livello di stabilità, dinamicità, allineamento, sequenze motorie.

Nei gruppi di allenamento tutti gli atleti svolgono un'infinità di esercitazioni e andature tecniche senza un reale approccio individuale alle necssità del singolo e molto spesso senza uno sguardo analitico che possa davvero modificare in modo significativo la componente meccanica della performance della corsa.

Questo tipo di approccio è particolarmente importante anche nelle fasi di prevenzione e recupero degli infortuni, in cui migliorare l'equilibrio tra le diverse componenti del gesto, eliminando i movimenti non necessari o la cocontrazione tra muscoli antagonisti in alcune fasi critiche del ciclo della corsa aiuta ad allenarsi di più e in modo più sicuro.

Poichè la corsa è un ciclo, molto spesso l'ottimizzazione di uno dei pattern motori porta automaticamente anche all'ottimizzazione del seguente o addirittura dell'intero gesto, permettendo così di aumentare l'efficienza senza per forza dover incrementare il volume o l'intensità dell'allenamento.

Iscriviti ad uno dei nostri 

Erunning Workshop

Con un approccio semplice e pratico, calato nella pratica del campo, potrai imparare come inserire  il modello di analisi funzionale della corsa di Erunning all'interno delle conoscenze di metodologia d'allenamento già in tuo possesso.
Non si tratta di applicare una sequenza di allenamenti o di variare semplicemente l'uso di alcune esercitazioni o ancora di aumentare o diminuire la quantità di lavoro: si tratta di aprire una finestra su un'approccio completamente diverso al gesto della corsa per considerare elementi prima sottovalutati o misconosciuti e di creare un linguaggio comune con gli atleti per ottimizzare la comunicazione relativa agli aspetti più importanti dell'allenamento della  tecnica di corsa.

DICONO DI NOI

"Grazie alla partecipazione con il mio allenatore ad un Erunning Workshop specifico per la mia disciplina di velocista ho potuto iniziare da subito a lavorare sulla tecnica di corsa in un modo nuovo e, grazie ad un linguaggio e ad un modello comune,  a sviluppare un dialogo più chiaro e costruttivo il mio coach riguardo la tecnica della corsa."

"Nonostante la mia lunga esperienza, grazie al workshop di Erunning ho potuto apprendere delle informazioni molto utili per introdurre delle pratiche nuove nei miei programmi di allenamento."​

  - Paolo P. - 
Allenatore nazionale FIDAL

  - Chantal S. - 
Fisioterapista e runner velocista

Iscriviti alla Newsletter Erunning

  • ErunningLab Instagram
  • ErunningLAB Twitter Icon
  • ErunningLab YouTube Icon

Proudly created with Wix.com By Dadedesign